Fotovoltaico: come calcolare la potenza in kW da installare

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.

Una delle fonti rinnovabili che sta contribuendo maggiormente, in Italia, alla produzione di energia elettrica è sicuramente quella solare. Gli impianti fotovoltaici hanno trovato ampia diffusione sia a livello di abitazioni civili che in attività commerciali e industriali, permettendo soluzioni che garantiscono un maggior benessere all’ambiente e, contemporaneamente, alleggeriscono anche le spese energetiche da sostenere perla fornitura di energia ai fabbricati. Una delle domande che si fanno in molti è quella di capire quale sia la potenza in kW corretta da installare per la propria abitazione o edificio. HouseImpianti, divisione del gruppo HouseNatural, leader da anni nella progettazione e costruzione case e nella realizzazione di impiantistica di vario genere, tramite i suoi esperti vi offre qualche indicazione sul corretto dimensionamento di tali impianti.

 

L’unità di misura del fotovoltaico

Partiamo col dire che per quanto attiene gli impianti fotovoltaici e trattandosi di impianti che trattano energia, l’unità di misura di riferimento è il KiloWatt/ora.

 

Calcolo dei consumi del fotovoltaico

Prima cosa da fare per dimensionare un impianto è verificare la quantità di energia elettrica consumata dalla propria abitazione o edificio. Per fare questo, prendete le bollette riferite agli ultimi 12 mesi e sommate i consumi che sono riportati su di esse. Il totale uscito dividetelo per 365 giorni, e troverete i kW7h che l’edificio consuma giornalmente.

 

Dimensionamento impianto

Una volta trovati i kW/h giornalieri di cui necessita la vostra abitazione, allora è possibile andare a dimensionare l’impianto fotovoltaico. Precisiamo che la convenienza dell’impianto fotovoltaico è quella di consumare l’energia autoprodotta. Produrre energia per cederla alla rete, non utilizzandola direttamente, non ha grossa convenienza, quindi l’indicazione è quella di dimensionare un impianto per i propri consumi. E’ possibile anche installare un impianto fotovoltaico che produce più del proprio fabbisogno, a condizione di avere un accumulatore, che permetta di utilizzare l’energia in un secondo momento, senza cederla alla rete quando ad esempio non siamo in casa.

I costruttori di case e i tecnici specializzati, come quelli di HouseImpianti, sono a vostra completa disposizione per eseguire un’analisi energetica della vostra abitazione o attività commerciale e proporvi la soluzione di fotovoltaico migliore per le singole esigenze.

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.