Consigli e suggerimenti per progettare una casa in classe A

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.

Progettare una casa da zero potrebbe sembrare una soluzione semplice, ma comporta una serie di scelte, in molti casi complesse, che vanno ponderate con attenzione. Uno dei vari fattori importanti di scelta è quello della classe energetica di cui si vuole dotare il nuovo fabbricato. Esistono diverse classi che vanno da quella migliore A+++ fino alla peggiore D, la scelta va a incidere soprattutto sui costi finali dell’opera da realizzare.

Proprio per questo oggi andremo a vedere qualche suggerimento e consiglio utile sulla classe di risparmio energetico da scegliere, fornendovi un’indicazione su quale potrebbe essere il costo di costruzione di una casa in classe A, prendendo come riferimento una soluzione media fra tutte quelle varie classi disponibili.

 

La classe energetica A presenta buoni fattori di resistenza, che vi porteranno ad avere un edificio con poca dispersione di calore durante l’inverno e che garantisce una temperatura costante, non elevata, durante l’estate. Per questo motivo il consumo di corrente elettrica sarà molto ridotto, poiché sarà più semplice riscaldare o raffrescare gli appartamenti.

La decisione va quindi vagliata al meglio, tenendo presente i costi da affrontare, ma senza sottovalutare i benefici economici e di benessere fisico che tali soluzioni permettono di avere. Prendiamo a riferimento un appartamento di media superficie (circa 100 mq), fornendo una stima approssimativa di costi e benefici, anche se ogni edificio può rappresentare una casistica a se stante. Per questa tipologia scelta, il costo di costruzione per una casa di classe A sarà superiore, dal 10 al 20% del costo totale. Passiamo quindi ad analizzare i benefici, per prima cosa dobbiamo tenere in considerazione il risparmio economico, derivante dall’abbassamento delle bollette per il riscaldamento invernale. Prendendo, sempre come riferimento, una casa di medie dimensioni, abbiamo dei consumi di combustibile tradizionale di circa 16,00  €/m2 annui, mentre per la casa di classe A offre un costo di 3,00 €/m2 annui;

Ciò significa che ogni anno si risparmiano sui costi di riscaldamento circa € 1.300,00, e il surplus di costo di costruzione di una casa di classe A potrà quindi essere ammortizzato in una tempistica variabile dai 10 ai 15 anni. Per avere maggiori dettagli sulle soluzioni di risparmio energetico della vostra casa, affidatevi a HouseNatural che mette a disposizione tecnici specializzati in grado di consigliarvi al meglio sulla progettazione, costruzione e manutenzione della vostra prossima abitazione.

 

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.