Impianti a pavimento: il calore che conviene

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.

Tutti i vantaggi di un sistema che consente di scaldare in maniera uniforme e senza sprechi i vostri ambienti

Non è certo una novità, ma oggi grazie alle tecnologie sempre più avanzate, l’impianto di riscaldamento a pavimento è una delle soluzioni migliori per un’abitazione. L’efficienza energetica è uno dei punti forti di questo tipo di impianto, che si è ormai lasciato alle spalle gli sprechi degli anni in cui è nato.

Solitamente l’acqua che attraversa l’impianto viene scaldata da una caldaia (alimentata anche a pellet), un pannello fotovoltaico, solare termico o una pompa di calore. Che si tratti di riscaldamento a pavimento, ad acqua o elettrico, la caratteristica distintiva è principalmente una: assicurare una distribuzione ottimale del calore nelle stanze. Capiamo insieme il perché.

Il segreto sta nell’irraggiamento: i pannelli montati sotto il pavimento riescono a trasmettere il calore in tutto l’ambiente domestico. Così il tepore si può diffondere in maniera omogenea dal suolo al soffitto; qui sta la svolta rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali. Infatti questi ultimi tendono a concentrare il calore solo nella zona adiacente alla fonte di emissione, con uno spreco evidente di energia, dato dal fatto che i tempi per riscaldare l’intera stanza sono molto più lunghi. Nel caso dei riscaldamenti a pavimento, invece, il comfort abitativo ne risentirà in maniera positiva, con un calore uniforme e continuo.

GLI ASPETTI POSITIVI – Un’ulteriore caratteristica che rende ecologico questo impianto di riscaldamento sta nel fatto che può funzionare bene anche se le temperature dell’acqua sono basse, cosa che non succede nel caso dei radiatori. Bastano 30° – 40° per scaldare l’ambiente, circa la metà rispetto agli impianti tradizionali.

Una volta fatto l’impianto, potrete scegliere il tipo di pavimento che preferite; avrete  quindi anche più libertà nel progettare l’arredo degli interni, non avendo pareti dove sono presenti i termosifoni.

E’ possibile stimare che, grazie ad un risparmio energetico quantificabile nellordine del 25% allanno, nell’intero ciclo di vita di un impianto di questo tipo, il risparmio complessivo che l’utente può realizzare – anche al netto di eventuali incentivi di legge – possa arrivare al 35% del totale costi di periodo.

Generalmente un sistema di riscaldamento a pavimento necessita di un numero minore di interventi di manutenzione e riparazioni in confronto ai tradizionali radiatori. Grazie infine alla Legge di Stabilità, gli utenti potranno usufruire degli incentivi fiscali previsti di recente per tutti quegli interventi effettuati sulla propria abitazione e finalizzati alla riqualificazione energetica dell’edificio.

 

LA NOSTRA PROPOSTA – House Natural si occupa di tutte le fasi di realizzazione di un impianto a pavimento; in particolare i nostri sistemi garantiscono degli spessori di posa molto bassi, questa è un’ottima notizia non solo per le nuove costruzioni ma anche per le ristrutturazioni (soprattutto nei centri abitati). Assicuriamo anche una velocità di posa e dei tempi di consegna vantaggiosi; infine mentre un impianto tradizionale impiega qualche giorno per arrivare a temperatura, quello di House Impianti vi garantisce lo stepsso risultato in sole 2 ore.

Vieni a trovarci nella nostra sede di Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena; qui trovi la nostra posizione esatta.

 

 

Condividi questo contenuto! Arricchisci il tuo profilo social con informazioni professionali.